Powered by Deda People

/

Global Textile Scheme: la joint venture tedesca per il mondo tessile

Dal filato al prodotto finito: la vista unica sul dato è un requisito imprescindibile nel mercato Fashion

Fabrizio Paltrinieri, International Business Developer di Dedagroup Stealth
 

Nasce con un progetto pilota lo scorso luglio 2020, in piena pandemia, l’iniziativa tedesca destinata ad accogliere in una joint venture le aziende provenienti da tutte le aree delle Supply Chain del mondo tessile. La “Global Textile Scheme” (GTS) è un’iniziativa supportata dall’associazione German Fashion Modeverband che coinvolge aziende di tutte le aree della catena del valore del mercato fashion, dal filato al prodotto finito. L'obiettivo di GTS è migliorare l'efficienza dello scambio dei dati di base (master data) che risulta essere particolarmente laborioso ma di alto valore strategico per il settore. La vista unica sul dato e la capacità di rilevarlo correttamente durante l’intera catena del valore consentono alle aziende di ambire a processi decisionali più veloci ed efficienti. E’ quindi da sempre un punto di forza ma anche di debolezza di molte realtà del settore.

Va da sé che i primi e principali vantaggi che possono derivare da questo tipo di analisi sono: una riduzione dei costi, migliorare la visibilità dei vari attori della filiera, potenziare il flusso informativo nei vari processi, rendere quindi la Supply Chain più dinamica attraverso catene di approvvigionamento più veloci.
 A metà luglio 2020 circa 20 noti fornitori, brand e aziende IT in Italia, in Germania e in Francia hanno deciso di convertire i risultati del progetto pilota in una concreta implementazione di successo, riconoscendo i vantaggi della soluzione, dando luogo lo scorso Settembre 2020 al lancio ufficiale dell’iniziativa.

 
 

Perché automatizzare lo scambio dei Master Data?

 

Le società, sia che si tratti di Brand che di fornitori, se vogliono rispondere ai requisiti di sostenibilità, responsabilità sociale d'impresa o far fronte alle norme antiriciclaggio dei prodotti aprendosi e preparandosi a nuovi scenari, hanno bisogno di dati strutturati. Un modello dati end-to-end efficiente e coerente facilita la raccolta di specifiche informazioni e consente l’automatizzazione di questo processo, superando i limiti delle attività di inserimento manuale.

Ad oggi, nella maggior parte dei casi, la raccolta e l’elaborazione di dati anagrafici relativi al prodotto sono attività eseguite manualmente, che comportano conseguenze negative in termini di impegno e soprattutto presentano criticità sulla validità del dato stesso. Dedagroup Stealth e le altre società coinvolte nel Global Textile Scheme stanno studiando l’implementazione di nuove tecniche e approcci metodologici che renderanno più efficace la trasmissione e la condivisione di dati tra imprese partner.

 

 

Pianificazione collaborativa e Previsione

L'attuale livello di collaborazione dei Brand con i fornitori di materie è molto dispendioso in termini di costi e tempi. Fino ad oggi i fornitori non avevano a disposizione un tool che permettesse loro di identificare automaticamente le richieste dei clienti. Quando si definisce il processo standard, si scopre, sorprendentemente, che la struttura dei dati relativi al fabbisogno dei materiali e alla pianificazione (Material Resource Planning, o semplicemente MRP) è simile tra in diversi sistemi ERP.

Sulla base di ciò i fornitori potranno rilevare in tempo reale i fabbisogni a livello di singolo SKU (Stock Keeping Unit), quando, dove e in che quantità i loro clienti avranno bisogno dei loro prodotti. Si possono ridurre tempi di consegna solo lavorando a stretto contatto con i fornitori. Per fare ciò, abbiamo bisogno di un formato e di una tecnologia standard che dia accesso rapido ai dati al fornitore automaticamente quando ne ha bisogno e secondo una codifica tale che sia riconosciuta dai sistemi in uso dal fornitore stesso, senza necessità di lavoro manuale.

 

Il flusso end-to-end di dati

 

La tecnologia rappresenta l’ingrediente fondamentale per la crescita di un’azienda e i dati sono una colonna portante per il successo di ogni processo della catena del valore.
L'attuale gestione manuale dei dati innesca indirettamente ulteriori complessità.

Un caso comune riguarda, ad esempio, la creazione delle descrizioni di prodotti (B2B e B2C), dal momento che la raccolta di informazioni avviene totalmente in modalità manuale.
Anche il miglior sistema IT non può elaborare informazioni se i dati sono disponibili solo su carta. Per cui stiamo lavorando, con successo, su una struttura composta da master data per lo scambio automatico tra tutte le parti coinvolte.

 
 

Ma di quali dati stiamo parlando?

Immaginiamo di avere un articolo con 25 componenti, tra materie prime e Work in Progress, nella Distinta Base. Riceveremo la descrizione degli attributi del prodotto per la maggior parte di questi 25 componenti direttamente dai rispettivi fornitori in un documento PDF o tramite semplici fogli di calcolo. Il team di prodotto ha bisogno di gran parte di questi dati, ad esempio per redigere le descrizioni, quindi, i dati sono ad oggi digitati nell'anagrafica prodotto manualmente. L’obiettivo dei membri della Global Textile Scheme è migliorare e automatizzare questo processo.

Il progetto permetterà ai partecipanti di beneficare di questa base dati comune, e di ottimizzare i processi interni migliorando i flussi e riducendo errori e ridondanza di informazioni, aspetti frequenti quando molte fasi di data entering sono eseguite manualmente. Stealth® The Fashion Platform si prefigge di offrire una vista unica sul dato, da sempre, e questo rappresenta uno dei principali vantaggi per chi adotta la piattaforma. Aderendo a questo progetto potenzieremo ulteriormente questo elemento che ci caratterizza.

Fabrizio Paltrinieri
International Business Developer