Il progetto Air Break fra i vincitori del programma europeo delle Urban Innovative Actions (UIA )

Ferrara si aggiudica il Progetto Air Break

È di 5 milioni di euro il fondo per il Progetto Air Break che il Comune di Ferrara ha candidato e che è stato scelto tra i vincitori nell'ambito del programma europeo delle Urban Innovative Actions (Uia ), che consentirà di mettere in pratica diverse soluzioni, finalizzate a ridurre l'inquinamento atmosferico del 25% nella città di Ferrara nell'arco di tre anni a partire da adesso.

I partner di progetto, oltre al Comune di Ferrara e a Dedagroup Public Services, sono l’Università di Ferrara e il Politecnico di Milano, S.I.PRO. Agenzia di sviluppo di Ferrara, HERA S.p.A, Lab Service Analytica srl e la Fondazione Bruno Kessler.

L'assegnazione del finanziamento, che è stato presentato oggi (venerdì 17 luglio 2020) servirà a realizzare una nuova pista ciclabile, a migliorare l'attuale rete ciclabile con aree verdi, a mettere in atto un innovativo trattamento enzimatico per degradare il particolato di polveri sottili, a garantire strumenti di coinvolgimento dei cittadini e di incentivi ad attività virtuose, oltre a sviluppare nuovi modelli di commuting.

Il Comune di Ferrara è l'Autorità Urbana che coordinerà il Progetto Air Break, finanziato nell'ambito del Programma Europeo Urban Innovative Actions, iniziativa della UE che fornisce alle aree urbane risorse per testare soluzioni innovative e sperimentali.



copyright © Dedagroup Public Services s.r.l. Sede Legale e Amministrativa: Via di Spini, 50
38121 Trento (TN)
Tel. +39 0461 997111
dedagroup.publicservices@legalmail.it
P.I.: 01727860221 - C.F.: 03188950103